Concesso più tempo per trasmettere al Fisco i “Dati delle Fatture”, l’adempimento, introdotto dal Dl 193/2016, che sostituisce quello annuale dello “Spesometro”.
Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha annunciato con il comunicato stampa n. 147 la proroga al 28 settembre, prevista da un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di prossima pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. La comunicazione dei “Dati delle Fatture” emesse, ricevute e registrate (comprese le bollette doganali), nonché delle relative note di variazione, era già stata rinviata al 18 settembre.
La Proroga si è resa necessaria per venire incontro agli operatori di settore e all’Agenzia delle Entrate che non ha ancora pubblicato i software di compilazione e controllo per l’invio della comunicazione stessa.
Le specifiche dell’adempimento sono riportate nella Circolare n.1E del 07/02/2017 dell’Ade (https://def.finanze.it/DocTribFrontend/getContent.do?id={7EF2A4B3-E1B0-4010-B67C-F003ABAFACF3}).
La cadenza, solo per il primo anno di applicazione (2017), è semestrale:
” primo semestre scadenza invio 28 settembre 2017;
” secondo semestre andrà trasmessa entro il 28 febbraio 2018.

Dall’anno 2018, a regime, la periodicità sarà trimestrale, con scadenza fissata all’ultimo giorno del secondo mese successivo a ogni trimestre (eccezion fatta per il secondo, i cui dati dovranno essere trasmessi entro il 16 settembre).
Attenzione: si ricorda che resta al 18 settembre 2017 la scadenza per l’invio della Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel secondo trimestre solare del 2017, da effettuarsi utilizzando il modello “Comunicazione liquidazioni periodiche IVA”.