Il 30 giugno p.v. termina il “periodo di accompagnamento” degli operatori vitivinicoli, con la circolare n.717 del 28 giugno 2017, il Ministero delle Politiche Agricole Forestali ha messo fine ai dubbi sollevati dagli addetti di settore.
Dal 1° luglio p.v. le annotazioni delle operazioni vinicole andranno, quindi, registrate sul Registro nelle modalità e nei termini previsti dal decreto ministeriale 20 marzo 2015 e tenuto conto delle ulteriori disposizioni introdotte dalla legge n. 238/2016 (articolo 58).

La circolare (n. 717 del 28 giugno 2017) comunque richiama l’attenzione degli Uffici dell’ICQRF, sulla necessità, in sede di controllo degli operatori vitivinicoli, di tenere conto della complessità e della grande novità costituita dalla informatizzazione dei registri vitivinicoli.